L’opera racchiusa – testi n.3

Dalla sezione Radici scoperte

i ciechi solo non vedono la via
davanti a loro muovono le dita
conoscono i contorni delle cose
le voci e i volti prima avvicinati

certo muta anche d’aspetto il giorno
e danno l’impressione di sapere
già il futuro i morti e per questo
calati lungo versi come lungo funi
qui, da parte in altro luogo, scesi
a fondo, sotto, in cerca di radici

*

restano però scoperti i passi
indietro dove non si può più
andare a tempo, a cogliere
i minuti in atto con la forza
spingerli davanti come l’acqua
a nuoto, cedere quel posto,
alzarsi, giungere se stessi
altrove, d’altre cose ormai
capaci come lasciarle ad altri
in sorte da esaudire, a turno
qui venuti a struggersi in segreto
sopra la maniglia rotta di una porta ferma
che non apre più alla stanza dove siamo:
ruota sì la chiave a vuoto, non dà scatti

L'opera racchiusa

L’opera racchiusa, with an essay by Lorenzo Carlucci, 2018 (It).
ISBN 979-8640424362
Lorenzo Montano Prize 2009
buy: barnes&noble | amazon.it | .com | .de | .es | .uk

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.