Lettera: Finale Ligure, 7 Settembre 2007

 

cara *,

se potessi scegliere da capo tutto, sarei pianista o compositore come Arvo Pärt o Valentin Silvestrov, non poeta. Considero da sempre la musica un livello ancora superiore alla parola, perché – forse ingenuamente nella mia visione, o, più tecnicamente, il raffronto andrebbe fatto a livello dei fonemi, nello scarto minimo – non si lega una volta sola al significato: la maggiore o sol settima non foglia o sasso. Anzi, all’occorrenza l’una o l’altra nota potrebbero evocare l’una o l’altra cosa, indistintamente. Qualcosa di simile produce anche la poesia, certo scucita allora al senso. Ricordare però che quelle parole usate come suoni hanno anche un loro significato (e non altro) serve a calibrare bene l’effetto. E poi, a dire il vero, come si ottenga questo effetto è misterioso: quando si è visitati dalla poesia, lo si è come da un canto, da un soffio d’aria che non si conosceva prima e che improvvisamente è chiaro e distinto. Allora si scrive senza nemmeno sapere bene come e cosa talvolta. Lo si scopre dopo o, rare volte, scoprendolo in atto, guida la scrittura stessa, non la distrugge.
Un poeta può non riuscire anche a tenere fede a ciò che dice: penso ci siano a volte troppe aspettative sull’uomo. Ci sono casi nei quali proprio non ritrovi l’uomo dentro il testo. A quel punto occorre ritornare proprio lì, sul testo, per cercare di capire se non sia proprio il testo a caricare di speranze e aspettative inutili, se non sia sbagliato in questo.
In genere un poeta si dovrebbe riconoscere in un dettaglio, una parola sfuggita a caso, in qualche modo lo sguardo, per un attimo lo rendono tale agli occhi di tutti.
Chi ha dentro molto fuoco può nascondere per molto anche la luce, ma per poco il suo calore.

F.

 

2 comments

  1. BELLISSMO CIò CHE SCRIVI DELLA POESIA…E VERO…
    LE POESIE PIU’ BELLE SONO QUELLE CHE NASCONO DA URGENZE DELL’ANIMA NON DEFINITE NE’ DEFINIBILI…CANTI LIBERI…MELODIE MA ANCHE STRIDORI CHE PREMONO COME ACQUA NON PIU’ CONTENIBILE DI CASCATA

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s